Skip to content
ALA Art Prize 2024. Notes on taking care

ALA Art Prize 2024. Notes on taking care

Per artisti/e under 40

ALA Art Prize nasce nel 2021 con l’obiettivo di sostenere, valorizzare e promuovere gli artisti e le artiste contemporanei. Attraverso una open call gratuita gli artisti sono invitati a pensare ad un progetto inedito site-specific per gli spazi di ALA, un not-white cube che li porterà a dialogare con un ambiente di lavoro e la sua comunità, favorendo la costruzione di uno spazio di confronto tra arte, impresa e creatività contemporanea. L’opera vincitrice entra a far parte della collezione d’arte aziendale ospitata negli headquarters della società all’interno del Teatro Mediterraneo della Mostra d’Oltremare di Napoli.

Obiettivo della Call è selezionare un progetto artistico inedito, senza vincoli di tecniche ma compatibile con gli spazi degli headquarters ALA ed in linea con i valori e la mission della società.

Cosa vuol dire oggi prendersi cura? Di sé, dell’altro da sé, delle cose, dell’arte?
«To Care», «To Cure» ascoltare i bisogni, concedere tempo. È un lavoro affettivo, un’azione ri-generativa di corpi fisici e corpi simbolici. L’open call vuole essere un momento di riflessione per esplorare, attraverso i linguaggi visivi, la fenomenologia della cura. Senza esitare ad indagare i rischi connessi all’eccesso di cura. Laddove l’attenzione si trasforma in controllo e l’amore si perde in esclusività, quando la tutela di una presunta integrità del corpo — privato e collettivo — innalza confini e il benessere individuale prevale su un sano principio di comunità, prendersi cura rischia di rappresentare una fuorviante metafora dell’esclusione.
L’edizione 2024 invita a immaginare il ‘prendersi cura’ come un’esperienza sociale, culturale e politica stimolando a riflettere sulle dinamiche di potere, sui legami di reciproca dipendenza e sulla costruzione di una comunità che si basa sulla condivisione e sulla cura collettiva: pratiche come narrazioni per ripensare i margini tra dimensione pubblica e sfera intima offrendo nuove prospettive sulla cura come una forma di indagine e documentazione sulle relazioni umane, sulla vulnerabilità e sull’attenzione alla vita degli altri.

La Call è aperta a tutti gli artisti, artiste o collettivi di artisti di nazionalità italiana o straniera, originari e/o residenti in Italia che operano o hanno operato stabilmente nell’arco degli ultimi 5 anni sul territorio italiano. I partecipanti devono avere un’età compresa tra i 18 e i 40 anni. I partecipanti devono avere al loro attivo almeno 3 mostre personali o collettive realizzate negli ultimi 5 anni in un’istituzione museale pubblica o privata, galleria, centro culturale, fondazione verificabile e riconosciuta come tale.

I partecipanti possono aderire alla Call con un solo progetto/opera, pena l’esclusione. La partecipazione è gratuita. L’opera o il progetto presentati devono essere inediti, pena l’esclusione. L’opera o il progetto presentati devono essere in linea con il tema specificato.

Le opere e i progetti presentati saranno valutati e selezionati ad insindacabile giudizio di un Comitato Scientifico.

Al progetto vincitore sarà assegnato un premio in denaro di € 10.000,00 al netto delle imposte e ritenute applicabili per legge, quale somma comprensiva di tutti i costi, anche di produzione e trasporto assicurato, relativi all’opera, la cui titolarità sarà trasferita senza riserva alcuna alla ALA S.p.A. in forza dell’accettazione del regolamento.
L’artista vincitore riceverà inoltre una fee di € 2.000,00, al netto delle imposte e ritenute applicabili per legge. In caso di collettivo di artisti l’importo è da intendersi corrisposto al collettivo e non ai singoli membri.

Tutte le informazioni: www.alacorporation.com