Alterazioni Video

Alterazioni Video. Himalaya

Mattatoio, Roma

Alterazioni Video arriva a La Pelanda del Mattatoio (Roma) con Himalaya, un articolato progetto che rientra nel programma di re-creatures estate 2022, programma di installazioni e momenti performativi aperti al pubblico e gratuiti, a cura di Ilaria Mancia.

Alterazioni Video è un collettivo artistico nato nel 2004 e composto da Paololuca Barbieri Marchi, Alberto Caffarelli, Matteo Erenbourg, Andrea Masu e Giacomo Porfiri, che vivono tra New York, Berlino, Palermo e Ia costa sud del Portogallo. Sono artisti che, mettendo insieme performance, video, installazioni, cinema e musica, creano “stati di emergenza” in cui l’improvvisazione diventa motore di ricerca.

Per re-creatures, Alterazioni Video ha pensato un progetto site-specific per gli spazi del Mattatoio. Un casting, un film in progress, una performance, una mostra, composti da una serie di installazioni multimediali che permettono di immergersi nei lavori e di attraversare il processo creativo che si cela dietro ai Turbo Film; una pratica artistico-cinematografico-performativa che permette la realizzazione di film surreali girati in condizioni di emergenza.

Himalaya è un viaggio che non finisce: “Abbiamo attraversato la Russia così come l’India, ci siamo accampati in giungle umide e appiccicose fino ad arrivare qui, ai piedi dell’infinito, dove i mondi si incontrano, dove le nazionalità o le proprie storie personali si annullano, come in mezzo al mare, al cospetto di queste vette siamo solo esseri umani” (Alterazioni Video).

Gli spazi verranno abitati da immagini in movimento, oggetti visionari, musicisti, performer atipici, rendendo poroso il dentro e il fuori, in un percorso fra diversi luoghi del mondo in un tempo che sembra sospeso e che darà vita a un nuovo episodio filmico dove ciò che Roma nasconde potrà emergere inaspettatamente.

Il 30 giugno, dopo dieci giorni di permanenza a La Pelanda del Mattatoio, alle ore 21.30 Himalaya – Proiezione e spettacolo live. Il film in divenire che Alterazioni Video gira a Roma insieme agli attori e alle attrici selezionati durante il Casting Party e ai personaggi scoperti durante perlustrazioni e avventure nella città, sarà presentato, musicato dal vivo e in parte creato e montato, durante la serata, grazie a una regia live che include la presenza di momenti di spettacolo. Il turbo film Himalaya svelerà i luoghi del Mattatoio dove verrà in parte girato e ne trasformerà fisionomie e architetture in un altrove immaginifico. Il pubblico assisterà alla prima proiezione live del film che andrà a comporsi davanti ai nostri occhi e che sarà installato, successivamente, nello stesso teatro dove prenderà vita nella serata del 30 giugno.

Sempre il 30 giugno (ore 18.00), inaugura Himalaya – La mostra. Una mostra che sarà una vera e propria immersione nella poetica e nella pratica artistica e filmica di Alterazioni Video. Il percorso sarà un viaggio attraverso installazioni site–specific, pensate per gli spazi de La Pelanda, Turbo Film installati in maniera inedita e l’omonimo film Himalaya creato e prodotto per l’occasione.

La Galleria delle Vasche ospiterà la proiezione di Guerra e Pace, film girato in Russia nel 2019 dal collettivo, che si interroga sull’estetica delle fake news e i processi creativi al servizio della post-verità.
All My Friends Are Dead (2009) primo film di Alterazioni Video girato in Camerun, che conduce il pubblico all’interno di un set di un musical horror, sarà installato nel Foyer 2. Accompagnerà il film la presenza di materassi, che diventano oggetti iconici, rivestiti da tessuti africani, ispirati ai personaggi e alle scene del film. Il pubblico potrà usare i materassi per riposarsi e per seguire la proiezione.
La tettoia esterna ospiterà l’installazione Himalaya (2022), installazione site-specific, da cui prende il titolo l’intero progetto e che trasforma il contesto esterno de La Pelanda in un luogo straniante che sarà parte del set del nuovo Turbo Film, girato in diretta e presentato il 30 giugno.

Dopo la giornata di opening la mostra sarà visitabile fino al 7 agosto dal martedì alla domenica dalle 17.00 alle 22.00.

“Himalaya sarà un viaggio verso diversi luoghi del mondo, che avviene in un tempo sospeso dando vita a creazioni che superano il concetto di linearità per far emergere inaspettatamente ciò che luoghi e interpretazioni ‘storiche’ contengono e allo stesso tempo nascondono”. (Ilaria Mancia)

Alterazioni Video, Crusing From Albania, 2010. Black Rain, Lampedusa

Mattatoio | La Pelanda
Piazza Orazio Giustiniani 4, Roma
info.mattatoio@palaexpo.it, www.mattatoioroma.it
Orari: dal martedì alla domenica dalle 17.00 alle 22.00
Ingresso gratuito