Skip to content
Dominika Kowynia, Things, 2023. Oil on canvas, 130x110 cm

Dominika Kowynia. All These Waves

Renata Fabbri arte contemporanea, Milano

Testo critico di Giovanna Manzotti

Renata Fabbri è lieta di annunciare All These Waves, la prima personale in Italia di Dominika Kowynia (1978, Sosnowiec, Polonia). La mostra raccoglie una produzione di dipinti recenti che l’artista ha concepito traendo ispirazione da tematiche a lei sensibili, come il femminismo, l’emancipazione corporea ed emotiva, ma anche la storia, l’identità e i confini personali.

Intrecciando eventi di attualità e letteratura con frammenti legati al suo trascorso individuale, il lavoro di Kowynia restituisce una visione critica del tempo presente. La sua ricerca pittorica trova spinta, nello specifico, a partire da questioni legate al contesto polacco contemporaneo: le lotte femministe, le problematiche migratorie, le ingiustizie sociali, la crisi climatica e ambientale.
Passando da una sfera intima ad una prospettiva globale, l’artista sovrappone accadimenti autobiografici e preoccupazioni di natura collettiva, mettendo in scena non solo la sua storia e quella del contesto natale, ma anche quella di un mondo nel quale sono le realtà dei singoli a costituire l’esperienza universale.

In occasione della mostra in galleria, Kowynia presenta una selezione di opere inedite che esplorano il concetto di femminilità, a partire dalla condizione delle donne in Polonia, e alla luce delle politiche restrittive adottate dai recenti governi conservatori riguardo alle questioni riproduttive e ai diritti civili.

Attingendo all’esperienza personale e al sentimento di rabbia provato sin dai tempi dell’adolescenza, in risposta alle disparità di genere e alla mancanza di figure di riferimento che sfidassero gli stereotipi tradizionalmente associati alle donne, l’artista mette in luce i retaggi di una cultura patriarcale tutt’oggi radicata nella società. Lo fa attraverso lavori pittorici densi e riflessivi, in cui le donne sono ritratte in compagnia o mutuo scambio. Non si tratta della rappresentazione di un idillio, piuttosto di una sospensione da ciò che accade nel mondo reale. L’atmosfera è silente e, al tempo stesso, carica di ambiguità e tensione emotiva.

Questa intensità traspare nel titolo della mostra All These Waves: espressione scelta per indicare la propagazione di un sentimento collettivo racchiuso sia nelle opere in mostra che nell’esperienza femminile stessa. Evocativo di un moto plurale e perpetuo, il titolo riporta alla mente la forza delle lotte femministe nella storia e delle odierne battaglie per il riconoscimento dei propri diritti.
Attraverso un processo pittorico inconscio ed intuitivo, Dominika Kowynia restituisce una pluralità di voci che si confondono in un’unica, potente onda che racconta l’esistenza di ciascuno di noi. L’onda del mare, del tempo, delle lotte, della libertà, delle parole.

Dominika Kowynia (1978, Sosnowiec, Polonia) è una pittrice specializzata in dipinti a olio figurativi. Si è laureata all’Accademia di Belle Arti di Katowice nel 2003 e da allora lavora presso lo stesso istituto come docente. Ha conseguito il dottorato nel 2010. Ha esposto le sue opere in numerose mostre personali e collettive. Tra le mostre personali e bipersonali più recenti si ricordano: Panoramas, New Theater, Varsavia, Polonia (2023); Animals she houses, Polana Institute Gallery, Varsavia, Polonia, e Nada Fair a New York (2023); Inner Edge, Import Export Gallery, Varsavia, Polonia (2022); Attempt at Reversing, BWA Bielsko Biala, Polonia (2020). Tra le mostre collettive recenti si ricordano: Building a garden around a burning house, Duza Scena Gallery, Poznan, Polonia (2023); Who will write the history of tears. Artists on Women’s Rights, Museo di Arti Moderne, Varsavia, Polonia (2022); After Desire, Galleria Monti8, Italia (2022); Women at the Academies of Fine Arts, Aula Gallery, Danzica, Polonia (2022); Something in common/Warsaw Under Construction, Museo di Arte Moderna, Polonia (2020). I suoi dipinti fanno parte di collezioni private e pubbliche come la Collezione della ING Polish Art Foundation, la Collezione d’Arte della Galleria Bielska BWA, la Collezione della Fondazione Bęc Zmiana.


Renata Fabbri is pleased to announce, All These Waves, the first solo exhibition in Italy by Dominika Kowynia (1978, Sosnowiec, Poland). The exhibition brings together a collection of recent paintings that the artist has conceived, drawing inspiration from issues close to her, such as feminism, physical and emotional emancipation, as well as history, identity and personal boundaries.

Interweaving literature and current events with fragments from her own personal history, Kowynia’s work provides a critical reading of the present time. Specifically, her artistic research is driven by issues related to the contemporary Polish context: feminist struggles, migration issues, social inequities as well as the climate and environmental crisis. Transitioning from an intimate sphere to a global perspective, the artist juxtaposes autobiographical events with collective concerns, portraying not only her own history and that of her homeland, but also that of a world in which personal events contribute to forming universal experience.

On the occasion of the gallery exhibition, Kowynia presents a selection of previously unseen works that explore the concept of femininity, starting from the condition of women in Poland in light of the restrictive policies adopted by recent conservative governments regarding reproductive issues and civil rights.

Drawing from personal experience and the feeling of anger felt since adolescence in response to gender disparities and the lack of role models challenging the roles traditionally assigned to women, the artist highlights the legacy of a patriarchal culture still deeply rooted in society. She does this through dense and reflective paintings, in which women are portrayed in company or situations of mutual exchange. It is not the representation of an idyll, but rather a suspension from what happens in the real world. The atmosphere is silent and, at the same time, charged with ambiguity and emotional tension.

This intensity is reflected in the title of the exhibition All These Waves, an expression chosen to indicate the spread of a collective feeling encapsulated both in the works on display and in the female experience itself. Evocative of a plural and perpetual motion, the title brings to mind the strength of feminist struggles throughout history as well as today’s battles for the acknowledgement of one’s rights. Through a spontaneous and intuitive painting process, Dominika Kowynia presents a plurality of voices that merge into a single, powerful wave recounting the existence of each one of us. These are the waves of the sea, of time, of struggles, of freedom and of words.

Renata Fabbri arte contemporanea
Via Antonio Stoppani 15/c, Milano
+ 39 02 42449047, info@renatafabbri.it, www.renatafabbri.it
Orari: martedì – sabato 15.30 – 19.30, lunedì su appuntamento
Ingresso gratuito

Dominika Kowynia, Things, 2023. Oil on canvas, 130×110 cm