Skip to content
Uovo di Aepyornis_Madagascar_1994

Gian Paolo Barbieri. Fuori dal Tempo

Al Blu di Prussia, Napoli

A cura di Maria Savarese

Dopo i progetti espositivi dedicati a Giovanni Gastel, Francesca Woodman, Guy Bourdin, Al Blu di Prussia prosegue questo racconto sulla fotografia internazionale dedicando la prima personale a Napoli a Gian Paolo Barbieri, realizzata grazie alla collaborazione fra la Fondazione Mannajuolo e la Fondazione Gian Paolo Barbieri che dal 2016 compie un meticoloso lavoro di conservazione, tutela, gestione, archiviazione e catalogazione dell’immenso patrimonio artistico del suo fondatore.

Nei due spazi principali della galleria si articolano diciotto grandi fotografie, alcune, tratte dalla Trilogia del mare, Madagascar, Tahiti Tattoos, Equator, della fine degli anni novanta, altre da Dark Memories, pubblicate in un volume di Skira del 2013.

Ventiquattro polaroid quasi tutte inedite, scattate per lo più alle Seychelles fra il 1989 e il 2006 sono allestite, invece, nel corridoio di accesso alla sala cinema dello spazio espositivo, dove viene proiettato il documentario Il Magnifico artificio, con la regia di Francesco Raganato, realizzato per Sky Arte nel 2014.

Lavorando con i principali stilisti, Armani, Valentino, Saint Laurent, Versace, Dolce & Gabbana, Ferrè, solo per citarne alcuni, ritraendo icone come Verushka, Iman, Audrey Hepburn, Jerry Hall, Pat Cleveland ed intessendo con alcune modelle, come Isa Stoppi, Benedetta Barzini, Marina Schiano, Marpessa, veri e propri sodalizi creativi, Barbieri si impose fra i più grandi fotografi di moda al livello internazionale. Circondato da nomi del calibro di Avedon, Bourdin, Newton, Hiro, fu classificato già nel 1968 dalla rivista “Stern” come uno dei quattordici migliori fotografi di moda al mondo, autore di uno stile inconfondibile, di rarefatta eleganza, “in grado di sedurre, e di scoprire l’occhio dell’anima”. Immagini in cui la donna diventava un mito irraggiungibile, fuori dal tempo, costruite su derivazioni culturali tratte dal cinema, dalla pittura, dal teatro, dall’architettura, dalla letteratura, dall’arte classica.

Barbieri sin dall’inizio ha radicalmente innovato l’impostazione della fotografia di moda attraverso un uso sofisticato della luce e soluzioni rivoluzionarie per l’epoca, portando, ad esempio, la donna fuori dallo studio fotografico o utilizzando l’uomo come modello per la prima volta nella storia di “Vogue”.
[ … ] Fuori dal tempo di Maria Savarese

Al Blu di Prussia
Via Gaetano Filangieri 42, Napoli
081409446, info@albludiprussia.com, www.albludiprussia.com
Orari: martedì-venerdì 10.30-13/16-20; sabato 10.30-13
Ingresso libero