Skip to content
Notturno-Smarrito_Nasini

Matteo Nasini. Notturno smarrito

Barriera, Torino

A cura di Davide Daninos

Notturno smarrito, a cura di Davide Daninos, unisce e rimescola i precedenti esperimenti estetici portati avanti da Matteo Nasini per tradurre i movimenti segreti di cervelli addormentati e le orbite di stelle e pianeti in forme sia scultoree che sonore.
Con questo nuovo episodio ospitato presso gli spazi di Barriera, stelle, pianeti vagabondi e paesaggi onirici si uniscono per trasportare gli spettatori in un viaggio sonoro e performativo, esperibile attraverso un concerto notturno e un archivio scultoreo di sogni.

Dopo essersi diplomato al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, ed essere membro dell’orchestra Luigi Cherubini, diretta da Riccardo Muti, Matteo Nasini (Roma, 1976) inizia a dedicarsi all’arte visiva.
Tra le mostre e i progetti più importanti, Sparkling Matter, presentato nel 2016 negli spazi di Marsèlleria e Clima, Milano, vince il Talent Prize 2016 ed è esposto nello stesso anno al MACRO e alla GNAM di Roma e, nel 2017, nella mostra Intuition presso Palazzo Fortuny, Venezia.
Il progetto Neolithic Sunshine, è esposto nel 2018 al Centro Arti Visive Pescheria di Pesaro e presso Clima, Milano; nel 2019 alla Fontfroide Abbey, Narbonne e nel 2023 è presentato presso Villa Medici, Roma; Cittadellarte, Fondazione Pistoletto, Biella e sull’isola Vulcano per il festival Volcanic Attitude. Dal 2021, il progetto Welcome Wanderer è presentato presso Cubo, Bologna; Clima, Milano e presso Ocean Space, Venezia.
Nasini ha esposto in numerosi altri spazi tra i quali MANIFESTA13, MAXXI, Nomas Foundation, Auditorium Parco della Musica di Roma, Museo Villa Croce di Genova, Villa Romana di Firenze, Orto Botanico di Palermo, EDF Foundation – Paris La Defance, Espace Le Carré – Palais Beaux-Art di Lille, La Panacée di Montpellier, Mrac di Serignan, ICC, Hammer Museum di Los Angeles e Royal Museum of Worcester.


Notturno smarrito, curated by Davide Daninos, combines and remixes the previous aesthetical experiments carried out by Matteo Nasini to translate the secret movements of sleeping brains and the orbits of stars and planets into sculptural and sonic shapes.
With this new episode in Barriera, dream-like soundscapes, stars, and night wanderers come together to transport the audience on an aural and performative journey, to be experienced through a nocturnal concert and a sculptural archive of dreams.
The exhibition is organized thanks to the support of Clima, Milan.

After graduating from the Santa Cecilia Conservatory in Rome, and being a member of the Luigi Cherubini orchestra directed by Riccardo Muti, Matteo Nasini (Rome, 1976) began his practice as a visual artist.
Among the most important exhibitions and projects, Sparkling Matter, presented in 2016 in the spaces of Marsèlleria and Clima, Milan. In the same year it won the 2016 Talent Prize and was exhibited at MACRO and GNAM in Rome and, in 2017, it is part of the Intuition exhibition at Palazzo Fortuny, Venice.
Neolithic Sunshine was exhibited firstly in 2018 at the Pescheria Visual Arts Center in Pesaro and at Clima, Milan; in 2019 at Fontfroide Abbey, Narbonne and in 2023 it is presented at Villa Medici, Rome; Cittadellarte, Fondazione Pistoletto, Biella and on Vulcano island for the Volcanic Attitude festival. Since 2021, the Welcome Wanderer project has been presented at Cubo, Bologna; Clima, Milan and at Ocean Space, Venice.
Nasini has exhibited in numerous other spaces such as MANIFESTA13, MAXXI, Nomas Foundation, Auditorium Parco della Musica in Rome, Villa Croce Museum in Genoa, Villa Romana in Florence, Orto Botanico in Palermo, EDF Foundation – Paris La Defance, Espace Le Carré – Palais Beaux-Art of Lille, La Panacée of Montpellier, Mrac of Serignan, ICC, Hammer Museum of Los Angeles and Royal Museum of Worcester.

Barriera Association
Via Crescentino 25, Torino
yuliyasay@gmail.com
Su appuntamento
Ingresso gratuito

Performance: venerdì 15/09/2023 ore 21.00 – 00.00
La mostra è realizzata con il supporto di Clima, Milano