Skip to content
Federica Di Pietrantonio, but i wann keep my head above water, stills from video, 2022

Prime Time II

Fondazione smART – polo per l'arte, Roma

Federica Di Pietrantonio, VEGA (Francesca Pionati e Tommaso Arnaldi), Eleonora Luccarini

Magic Lantern Film Festival, in collaborazione con Fondazione smART – polo per l’arte, presenta la seconda edizione di Prime Time: un programma di screening ed eventi, realizzato per la prima volta nel 2021, che intende approfondire come l’immagine in movimento è adottata dalle poetiche di alcuni protagonisti dell’arte emergente italiana, con l’intento di dare visibilità agli immaginari e alle metodologie degli artisti e filmmaker coinvolti.

Prime Time si propone di ragionare sulle rapide trasformazioni a cui è sottoposto il mezzo filmico, in grado di adattarsi ai mutamenti sociali e tecnologici e al contempo capace di plasmarne i contenuti instancabilmente.

Durante questa seconda edizione, si susseguiranno dal 24 ottobre al 16 dicembre nelle sale della Fondazione smART- polo per l’arte tre focus monografici, ognuno dedicato ad un artista emergente che lavora con le immagini in movimento.

Apre il ciclo espositivo Federica Di Pietrantonio, la cui ricerca è incentrata sulle relazioni e i processi che hanno luogo all’interno delle realtà virtuali, le piattaforme social e delle esperienze di gaming. Seguirà una selezione di video del duo VEGA, composto da Tommaso Arnaldi e Francesca Pionati, che attraverso il loro lavoro esplorano il rapporto tra materiali d’archivio, storie, rituali, teorie, linguaggi ed estetiche contemporanee in un incrocio tra video arte e speculative fiction. Eleonora Luccarini presenterà opere incentrate sulle possibilità performative del linguaggio, attivando un rapporto multidisciplinare tra parola, immagine, corpo e intelligenza artificiale, che mette in discussione i confini tra finzione, narrazione e realtà.

Nonostante gli artisti appartengano alla stessa generazione, fortemente influenzata dal digitale, ognuno di loro, a modo suo, mette in pratica nuove modalità narrative e semantiche che svelano le potenzialità dell’evoluzione dell’immagine in movimento e l’espansione dello schermo.

Le tre mostre saranno accompagnate da un talk incentrato sui riferimenti culturali che hanno influenzato e modellato il lavoro dell’artista. La conversazione si pone come un momento di dibattito e di confronto con un curatore, appartenente alla stessa generazione, con l’obiettivo di mettere in luce le variazioni linguistiche ed estetiche inerenti la dimensione dell’immagine in movimento nella poetica di artisti cresciuti immersi in una rete di informazione, apparentemente sconfinata.

Federica Di Pietrantonio nasce nel 1996 a Roma, dove attualmente vive e lavora. Si laurea in Pittura presso RUFA – Rome University of Fine Arts nel 2019. Nel 2018 entra a far parte di Spazio In Situ, dove lavora come artista e web designer. Nel 2020 vince il premio speciale Emergenti di Fondazione Cultura e Arte, XIII edizione del Talent Prize promosso da Inside Art; nel 2021 viene selezionata tra i finalisti del Talent Prize 2021. Dal 2018 nasce la collaborazione con Andrea Frosolini, che dà vita ai progetti ISIT. magazine (progetto editoriale indipendente online/offline) e la coppia artistica AFFDP. Federica Di Pietrantonio ha esposto in spazi privati ed istituzionali, tra cui Manifattura Tabacchi (Firenze), Las Palmas (Lisbona), Una Vetrina (Roma), Temple University Gallery (Roma), The Gallery Apart (Roma), Spazio In Situ (Roma), TILT (Renens, Svizzera), GAM – Galleria d’Arte Moderna (Roma), Virginia Bianchi Gallery (online), Adiacenze (Bologna).
VEGA è un duo di artisti visivi e registi fondato da Francesca Pionati (1990) e Tommaso Arnaldi (1993) nati a Roma dove vivono e lavorano. VEGA è anche una pratica curatoriale, un essere collettivo che vive e indaga gli spazi intermedi. Nel 2022 sono stati i vincitori della XXVI edizione del Premio Gallarate del Museo MA*GA. Tra le mostre recenti: TUORLO, Spazio Mensa, Roma (2021); Playmen: un album, MACRO – Museo di Arte Contemporanea di Roma (2021); Simone Carella, Io poeto tu, MACRO – Museo di Arte Contemporanea di Roma (2021); THINKING BEYOND – Moving Images for a Post-Pandemic World, Manifattura Tabacchi, Firenze (2022); REMORIA. La Città invertita, MACRO – Museo di Arte Contemporanea di Roma (2022); Florilegio, Sant’Andrea de Scaphis / Gavin Brown’s Enterprise, Roma (2022).
Eleonora Luccarini è nata a Bologna nel 1993 e attualmente vive e lavora ad Amsterdam. Si è formata presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna, l’Università IUAV di Venezia e il Sandberg Institute ad Amsterdam. Finalista del premio Pini Art Prize 2021-2022 presso Fondazione Adolfo Pini a Milano, recentemente ha esposto presso MACRO – Museo d’Arte Contemporanea di Roma (2022), Istituto Svizzero, Milano (2021), Manifattura Tabacchi, Firenze (2021), Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino (2021), Quadriennale di Roma (2020), OGR Torino (2020) e Cripta747, Torino (2020). Sempre nel 2021 ha partecipato al progetto di residenza Nuovo Forno del Pane presso MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna e al festival Live Arts Week curato da XING a Bologna.

Calendario:
Lunedì 24 ottobre
h 18 opening / h 19 talk
Federica Di Pietrantonio
in conversazione con Gemma Fantacci
mostra dal 24 ottobre al 4 novembre
Mercoledì 9 novembre
h 18 opening / h 19 talk
VEGA (Francesca Pionati e Tommaso Arnaldi)
in conversazione con Felice Moramarco
mostra dal 9 al 25 novembre
Mercoledì 30 novembre
h 18 opening / h 19 talk
Eleonora Luccarini
in conversazione con Marta Federici
mostra dal 30 novembre al 16 dicembre

Fondazione smART – polo per l’arte
Piazza Crati 6/7, Roma
(+39) 06.6478 1676, esposizioni@fondazionesmart.org, www.fondazionesmart.org
Orari: da martedì a venerdì 11.00-13.00 e 15.00-18.00; sabato e altri orari su appuntamento
Ingresso gratuito

info@magiclanternfilmfestival.org, www.magiclanternfilmfestivalrome.org

Copertina: Federica Di Pietrantonio, but i wann keep my head above water, stills from video, 2022, digital/machinima video, 1920×1080. Courtesy the artist and The Gallery Apart