Skip to content
Parco Artistico Lineare Bologna

Un’opera per il P.A.L.

Azioni culturali partecipate e formative per l'implementazione del Parco Artistico Lineare

Il concorso si inserisce in un quadro ampio di valorizzazione e rilancio da parte del Comune di Bologna e del Quartiere Navile dell’area della Bolognina ed in particolare della pista ciclo-pedonale che percorre via Ferrarese fino alla Dozza. Lungo il tratto iniziale di questa ciclabile Associazione Terra Verde ha ideato e realizzato, dal 2018 ad oggi, degli interventi di riqualificazione urbana che rappresentano la spina dorsale di quello che sarà un museo a cielo aperto: il Parco Artistico Lineare (P.A.L.), che necessita ora di essere animato, vissuto e valorizzato negli anni con l’inserimento di opere artistiche, affinché diventi un luogo unico, aggregativo e di richiamo turistico.

Obiettivo specifico del concorso è stimolare la comunità artistica a pensare e realizzare un’opera per uno spazio pubblico considerando gli elementi funzionali che lo compongono (gli arredi del P.A.L.), le caratteristiche del territorio e della cittadinanza, ma anche lo spirito sociale che lo supporta, con l’obiettivo di sviluppare un modello di pratica artistica partecipativa. Per questo si richiede all’artista vincitore la disponibilità a svolgere l’intero processo realizzativo e di posa in opera insieme ad un piccolo gruppo di giovani NEET, che saranno selezionati preferibilmente tra chi ha esperienze pregresse incampo artistico.

Il tratto del P.A.L. che accoglierà l’opera è la piazzetta pedonale a nord delle Officine Minganti, incrocio con via Parri, ovvero uno dei punti sosta della ciclabile. L’artista vincitore avrà  a disposizione l’equipe di artigiani di Terra Verde per la messa a punto dell’idea progettuale, la fase di realizzazionee installazione dell’opera in cantiere. Inoltre il gruppo di ragazzi che seguirà tutto il processo ideativo e realizzativo, sarà parte attiva in ogni fase produttiva e di installazione finale.

I materiali ammessi, in relazione alle possibilità di produzione laboratoriale, sono: legno, ferro, ceramica, cemento, carta. L’opera dovrà essere pensata per essere posta in esterno ed esposta agli agenti atmosferici e dunque deve possedere requisiti prestazionali coerenti con la destinazione.

Possono partecipare al concorso di idee tutti coloro che possiedono un curriculum artistico che testimoni la pratica della materia artistica per cui ci si propone, aventi un’età minima di 18 anni.

All’artista vincitore verrà corrisposta una somma di € 2.500 comprensiva di premio all’idea e attività di docenza/affiancamento da svolgersi coni giovani NEET coinvolti per un monte di 40 ore. Saranno inoltre messe a disposizione del vincitore le competenze tecniche di artigiani senior specializzati per un monte di 80 ore, supportati dalla manodopera dei giovani NEET coinvolti in qualità di assistenti tecnici, sia nelle fasi realizzative sia di posa in opera. Infine verranno coperte le spese di materiali, strumenti e posa in opera per un massimo di complessivi € 3.000.

Tutte le informazioni: www.associazioneterraverde.it