Spazio In Situ Voyage

Voyage / Voyage

Spazio In Situ, Roma

Bertille Bak, Simone Cametti, Giovanni De Cataldo, Luca Grimaldi, Pierluigi Fabrizio, Martin Jakob, Daniel Ruggiero, Thomas Wattebled
A cura di Porter Ducrist

Arrivati alla conclusione di questa stagione, che possiamo definire movimentata, Spazio In Situ ha deciso di far dialogare artisti della scena romana e italiana, con artisti provenienti dall’estero. Attraverso una selezione di opere d’arte che affrontano il tema del viaggio, il curatore P. Ducrist, ha costruito un percorso espositivo per raccontare il suo concetto di estetica artistica contemporanea, dove emergono in modo concreto, i relitti dei concetti sviluppati dal movimento romantico.
Nessun luogo migliore di Roma quindi, città centrale del Grand Tour ottocentesco, come destinazione per accogliere e catalizzare tale pensiero. In questo contesto, il luogo scelto, aggiunge a Voyage / Voyage una lettura primordiale, che obbliga lo spettatore a riflettere sulla trasposizione contemporanea del turismo, sulla sua massificazione e, viste le attuali circostanze, sul suo completo annullamento.
Il viaggio è sicuramente il punto di partenza di una riflessione che il curatore propone al pubblico dell’artistrun space di Tor Bella Monaca, cercando da lì, di porre l’attenzione sulle numerose problematiche dell’arte odierna.
Dall’azione di viaggiare, a quella di trasportare, la mostra si sviluppa nello spazio espositivo, riportando lo spettatore nella sua quotidianità, riprendendo qua e là frammenti ridondanti della tematica trattata, e trovando sempre un ammiccamento ai soggetti classici della storia dell’arte.
In definitiva la mostra non vuole prendere una posizione specifica e univoca, bensì cerca di aprire piste che rimandino al concetto nelle sue forme, mettendo in primo piano la complessità di questa questione, con lo scopo di offrirne al pubblico romano una visione ampia ed eteroclita.
Quando si intraprende un viaggio, c’è sempre un punto di partenza e un punto di arrivo, ma è nel mezzo che si scrive il racconto, con le tappe importanti, con le soste necessarie, con gli incontri fortuiti, senza dimenticare il mezzo di trasporto. Quando si decide di partire, si decide di intraprende un percorso, una storia che, Voyage / Voyage, ha deciso di raccontarvi.

Arrived at the ending of this season that we could define as eventful, Spazio In Situ decides to make the artists from the Italian and roman scene and artists of the international scene, dialogue each other.
Through a selection of artworks that focus on travel, the curator P. Ducrist has built an exhibition path to tell his concept of contemporary art aesthetics, where emerge concretely, the wrecks of concepts developed by the romantic movement. Thus, there’s no better place than Rome, the leading city of the Grand Tour, as the destination to receive and catalyze this thought.
In this context, the chosen place adds to Voyage/Voyage a primordial interpretation, that obliges the public to think about the contemporary transposition of turism, with its massification and, in the actual circumstances, with its complete nullification.
Travel is the starting point of thought that the curator proposes to the public of the artist-run space of Tor Bella Monaca, to focus on the several problems of contemporary art. From the action of traveling to the one of moving, bringing back the spectator to his everyday life, scattering and redundant fragments of the treated theme, and finding a winking to the classical subject of the history of art. Ultimately, the exhibition doesn’t aim to take a specific and univocal position, contrariwise it tries to open new tracks that are referred to the concept and its shapes, putting on the foreground the complexity of this theme, to show to the roman public a broad and heteroclite vision. When one starts a journey, there is always a departure and an arrival point, but it is in the middle that we write a tale, with the important stops, chance encounters, not to mention the importance of the means of transport. When we decide to leave, consequently we embark on a journey, a story that Voyage/ Voyage decides to tell you.

Spazio In Situ
Via San Biagio Platani 7, Roma
insitu.roma@gmail.com, www.spazioinsitu.it
Orari: su appuntamento
Ingresso gratuito