Skip to content
Yuval Avital, Membrane, Instalaltion view Singing Tube n. 1 – Mammut (2021)

Yuval Avital. Membrane

Chiostri di San Pietro, Reggio Emilia

A cura di Marina Dacci

La mostra Membrane conclude il primo capitolo del progetto Il Bestiario della Terra ideato dall’artista Yuval Avital per Reggio Parma Festival. In programma dall’1 ottobre al 13 novembre nei magnifici Chiostri benedettini di San Pietro, Membrane, a cura di Marina Dacci, si articola nelle sette sale affrescate a piano terra con un focus sulla pittura e sul disegno e, al piano superiore, con la presentazione del progetto Foreign Bodies.

Per Foreign bodies è presentata una selezione di immagini fotografiche delle tre tappe sviluppate dal 2017 ad oggi in diversi territori europei (Svizzera, in Germania e ora in Emilia qui esposte in anteprima) e un’imponente installazione multimediale in cui le immagini in movimento sono accompagnate dalle sonorità create dall’artista nella manica lunga dei Chiostri.

Tutte e tre le location scelte dall’artista in diversi territori presentano una natura decisa, a volte ostica, con cui i danzatori sono chiamati a misurarsi cercando un contatto profondo fra il proprio corpo e l’ambiente.

Ad arricchire la lettura di Foreign bodies in una sala sono visibili i disegni, tratteggiati a carboncino direttamente a pavimento dall’artista, di posture archetipiche su cui si sono espressi i performer durante le varie sessioni e una sala in cui è possibile ascoltare le interviste ai danzatori sull’esperienza vissuta.

L’ambiente della sezione pittura e disegno a piano terra si misura con le importanti decorazioni affrescate delle sale, in parte allontanandosene in parte richiamandole in chiave differente. L’energia mossa dal movimento del colore e del segno si sposa con le vibrazioni sonore emesse dai Singing tubes, che amplificano questo cammino di sala in sala.

In entrambi i piani è evidente lo sviluppo di linee comuni, nonostante le diverse cifre stilistiche e i media utilizzati. Una ricerca identitaria per riedificarsi attraverso un cammino che, nell’età adulta, va a ritroso, verso le origini. Tornare alla terra come elemento primigenio, pelle a pelle, spingersi in memorie ancestrali, personali e collettive, scendere in una tenebra densa di dubbi e paure, a volte di violenza, per poi risalire e ristabilire un diverso contatto con sé stessi e con gli altri. L’epopea della vita.

Il Bestiario della Terra di Yuval Avital – la gigantesca meta-opera, visionaria e onirica, appositamente concepita e realizzata dall’artista come progetto dell’anno per il Reggio Parma Festival – si articola in diversi capitoli in un percorso che abbraccia le varie età dell’uomo. Presso la Casa del suono a Parma l’istallazione icono- sonora Il Canto dello Zooforo di sapore uterino, si ispira ai bassorilievi di Antelami sulle mura del battistero di Parma. A seguire Anatomie squisite, messo in scena ai Musei Civici di Reggio Emilia, richiama la freschezza e la giocosità dell’infanzia generando meraviglia e desiderio di scoperta del mondo. E’ un grande habitat che accoglie reperti della collezione Spallanzani del museo in cui gli oggetti storici si mescolano alle opere dell’artista ricche di figure ibride e fantastiche allestite alla maniera di antiche wunderkammer. Il percorso continua con Lessico animale. Prologo presso APE Museo di Parma che approda alla giovinezza con iniziazioni rituali sviluppate attraverso azioni performative collettive e con la mostra Persona sempre a Parma a Palazzo Marchi. Membrane si focalizza sull’età adulta sviluppando temi topici di questa fase della vita e anticipando i tre capitoli del Mostrario che avranno luogo al Teatro Valli di Reggio Emilia, al Teatro Verdi e Teatro Due di Parma. Opera permanente è invece il murale Cadavre Exquis, eseguito da Simone Ferrarini che porta gli esseri ibridi e fantastici di Avital al Magazzino Farmacie Comunali Riunite di Reggio Emilia.

Yuval Avital, Membrane, Installation view Foreign Bodies n.1, Chiostri di San Pietro Reggio Emilia, 2022. Ph. Andrea Mazzoni

Chiostri di San Pietro, Reggio Emilia
Orari di apertura: dal venerdì alla domenica dalle 15.00 alle 20.00
Ingresso gratuito

Ufficio stampa: ddlArts
Copertina: Yuval Avital, Membrane, Instalaltion view Singing Tube n. 1 – Mammut (2021), Chiostri di San Pietro Reggio Emilia, 2022. Ph. Andrea Mazzoni. Copyright Yuval Avital Studio, courtesy of the artist